Tariffa Rifiuti

A decorrere dal 1° gennaio 2014, nel territorio di Roma Capitale, è stata istituita la tassa sui rifiuti (Ta.Ri.), a copertura dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati avviati allo smaltimento, svolto in regime di privativa pubblica ai sensi della vigente normativa ambientale. Presupposto della tassa è il possesso, l'occupazione o la detenzione a qualsiasi titolo di locali o aree scoperte a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani come indicato nel Regolamento per la disciplina della tassa sui rifiuti Ta.Ri. approvato nel 2014 e sue successive integrazioni. La tariffa è articolata nelle fasce di:


Si considerano utenze domestiche i locali adibiti ad uso abitativo.
Registrandosi al portale è possibile effettuare iscrizioni, variazioni e cessazioni del contratto Ta.Ri. direttamente online.
Inoltre è anche possibile richiedere eventuali esenzioni, riduzioni o agevolazioni ambientali.
Per utenze non domestiche si intendono invece le restanti superfici, tra cui le comunità, le attività commerciali, artigianali, industriali, professionali e le attività produttive in genere.
Le utenze non domestiche sono suddivise in categorie di attività con omogenea potenzialità di produzione di rifiuti, sulla base dei criteri e dei coefficienti previsti dalla normativa vigente.
Anche per questa categoria è prevista la possibilità di scaricare ed inviare i moduli per effettuare l’iscrizione, la variazione e la cessazione del contratto Ta.Ri..
Sono previste anche delle agevolazioni ambientali, delle riduzioni ed esenzioni.