AMA per la scuola con Alberto Angela all'Auditorium

Lunedì 12 maggio alle ore 10 nella Sala Santa Cecilia dell'Auditorium Parco della Musica, si è svolta la premiazione e consegna degli attestati di partecipazione ai ragazzi delle scuole superiori di Roma che hanno aderito ai corsi di formazione ambientale AMA 2008. È intervenuto come ospite speciale Alberto Angela.



Gli studenti che hanno conseguito la votazione di 100/100 nei test di valutazione finale dei corsi, sono stati premiati con il volume “Venti anni di AMA”, la brochure dell’ultimo rapporto ambientale con i dati sui rifiuti e l’ambiente a Roma, e il libro di Alberto Angela “Una giornata nell’antica Roma”, autografato dall’autore che ha preso parte all’evento.

Alberto Angela ha messo a disposizione la sua esperienza di divulgatore scientifico, per proporre durante la premiazione una sintesi del suo lavoro con particolare riferimento alle problematiche relative ai rifiuti.
Nel breve discorso che ha preceduto la premiazione Angela ha sottolineato agli studenti l’importanza di una corretta gestione dei rifiuti e, più in generale, di comportamenti anche individuali tesi al rispetto dell’ambiente e a un oculato utilizzo delle risorse energetiche.

Il celebre documentarista ha poi ricordato come il problema dello smaltimento dei rifiuti fosse già presente nella Roma di duemila anni fa in cui già si praticavano rudimentali forme di raccolta differenziata.
Grande apprezzamento è stato infine espresso nei confronti dei programmi di educazione ambientale che, secondo Angela, svolgono una importante funzione formativa della coscienza ecologica dei cittadini di domani.

A questa decima edizione dei corsi di formazione ambientale, inseriti nell’articolato programma di AMA per la scuola, hanno partecipato 10 scuole per un totale di 350 studenti e 22 docenti. Nel corso di questi dieci anni sono stati coinvolti 100 istituti superiori per un totale di circa 3000 studenti.

I corsi di educazione e formazione ambientale AMA mettono a disposizione dei ragazzi gli strumenti didattici necessari per approfondire tematiche importanti, e di stretta attualità, come la riduzione dei rifiuti, la raccolta differenziata, la termovalorizzazione, il compostaggio e l’impatto ambientale. Le recenti vicende legate alla situazione campana hanno poi offerto ulteriori spunti per parlare anche di rifiuti pericolosi, di ecomafia e di smaltimento illegale.
La didattica è stata integrata con visite guidate alle strutture impiantistiche AMA di Rocca Cencia, Ponte Malnome e Maccarese.

 

Pubblicato il 08/05/2008
torna all'inizio del contenuto