Ama e Poste Italiane, nuovi servizi per il cittadino

Al via un nuovo servizio per le utenze domestiche che permette di gestire le operazioni relative alla propria tariffa rifiuti (iscrizione, variazione e cessazione) in modo ancora più semplice e agevole. Grazie a un accordo di Ama con “Poste Italiane”, infatti, da qualche giorno è possibile per i cittadini presentare le pratiche amministrative della tariffa rifiuti anche presso i 110 uffici postali appartenenti alla rete di “Sportello Amico”, distribuiti su tutto il territorio di Roma Capitale. Per conoscere l’indirizzo della sede più vicina basta chiamare il numero verde di Poste Italiane 803.160 oppure visitare i siti istituzionali www.poste.it e www.amaroma.it. Gli sportelli sono facilmente identificabili per la presenza di un logo, raffigurante un volto sorridente stilizzato, con sfondo blu e carattere grafico giallo.

Presso “Sportello Amico”, gli utenti possono ora consegnare la documentazione necessaria per effettuare le richieste di iscrizione, variazione e cessazione delle utenze domestiche della tariffa rifiuti. Effettuate le necessarie verifiche sulla compilazione del modulo e sulla presenza dei documenti richiesti, l’operatore rilascia all’utente una ricevuta con l’indicazione di un numero di pratica. I documenti vengono poi inviati presso il Centro Lavorazione di “Poste Italiane” per la gestione in modalità elettronica delle pratiche e trasmessi successivamente in via telematica agli uffici competenti di Ama.  

Per il presidente di Ama, Piergiorgio Benvenuti, si tratta di “un accordo molto importante che dimostra l’attenzione dell’azienda per le esigenze dei cittadini. Rendere più agevoli tutti gli adempimenti burocratici è un obiettivo al quale devono tendere tutte le società di servizio per garantire al cliente-utente prestazioni sempre più adeguate ed efficienti. Per questo, sono particolarmente onorato del fatto che Ama sia la prima azienda pubblica locale in Italia ad aver attivato una collaborazione del genere con Poste Italiane: una società tutti i giorni al servizio dei cittadini, che desidero ringraziare per il sostegno al progetto”.

Dello stesso avviso anche il responsabile Grandi Imprese e Pubbliche Amministrazioni Area Centro di Poste Italiane, Enrico Menegazzo, per il quale “facilitare il dialogo tra cittadini e pubblica amministrazione è il principale obiettivo della collaborazione dell’azienda con Ama. La perfetta sintonia con le esigenze di ottimizzazione delle attività svolte da Ama ha pertanto consentito di realizzare con successo e in perfetta sinergia il primo progetto di gestione elettronica documentale applicato ad una azienda municipalizzata. Grazie al nostro sistema integrato di reti e alla piattaforma di comunicazione digitale, Poste Italiane si propone più in generale come soggetto privilegiato per fornire supporto a progetti di pubblica utilità con forte valore sociale ed ampliare, come in questa occasione, gli abituali canali di contatto di Ama utilizzando anche i 110 uffici postali di Roma appartenenti alla rete “Sportello Amico”.

L’operazione rientra nell’ambito dell’innovazione e semplificazione dei servizi offerti da Ama ai cittadini, con l’obiettivo di ridurre i tempi d’attesa delle procedure burocratiche. Notevoli i benefici e i vantaggi per gli utenti, che possono così più facilmente regolarizzare la propria posizione per la tariffa rifiuti con una consegna agevole delle pratiche anche attraverso la fitta rete degli uffici di “Poste Italiane”. Grazie a questa possibilità, inoltre, il cittadino può ora contare su una fascia oraria più ampia dal momento che molti sportelli postali sono aperti, dal lunedì al venerdì, in orario continuato fino alle 19 e soprattutto sono tutti aperti anche il sabato mattina. Ama ha predisposto una serie di strumenti di comunicazione per pubblicizzare al meglio il nuovo servizio: dal sito www.amaroma.it, che ha in primo piano l’iniziativa, al materiale informativo distribuito negli eventi organizzati dall’azienda (campagna mare a Ostia fino a settembre, ecc.). Sono poi previsti passaggi dedicati sul circuito Moby Tv attivo su autobus e stazioni metro e servizi ad hoc sulla rivista aziendale “Amaroma”. Con la bolletta per la tariffa rifiuti del secondo semestre 2013, inoltre, i romani riceveranno a casa tutte le informazioni dettagliate sull’iniziativa.

Il nuovo canale si affianca a quelli già attivi per le utenze domestiche: sportelli di via Capo d’Africa 23/B (lun–ven 9-13; martedì e giovedì anche 15-17) e di via Amenduni snc a Ostia (lun–ven 9-13; martedì e giovedì anche 15-17); il Telesportello Ama, attraverso il ChiamaRoma 060606; la sezione online del sito www.amaroma.it, un vero e proprio sportello virtuale in rete, in cui l’utente (previa registrazione) può controllare e gestire comodamente dal computer di casa la propria posizione tariffaria, prenotare un appuntamento per effettuare, senza attese allo sportello, le pratiche relative alla tariffa rifiuti, calcolare l’importo della tariffa, ed inviare online i moduli di iscrizione/variazione/cessazione della tariffa rifiuti oltre ad espletarne il pagamento.

 

 

Pubblicato il 23/07/2013
torna all'inizio del contenuto