Ama a "Wake Up Roma". Raccolte più di 10 tonnellate di rifiuti

Oltre 10 tonnellate di rifiuti (ingombranti, potature, ramaglie, sfalci, ecc.) avviate da Ama a trattamento e recupero. È il consuntivo, per quanto riguarda la raccolta, di “Wake Up Roma”, la grande giornata di mobilitazione collettiva, per promuovere il senso civico e dire no al degrado, promossa sabato 12 marzo da Retake Roma e LUISS EnLabs. Ama ha supportato l'iniziativa con propri uomini, mezzi e attività di sensibilizzazione. Interessate dall'evento quattro piazze della Capitale: piazza Vittorio Emanuele II, piazza di Porta Maggiore, Villa Paganini, piazza Anco Marzio (Ostia).

L'azienda ha svolto attività di educazione ambientale, con l'impiego di eco-informatori che hanno distribuito materiale ad hoc, in varie lingue, per la corretta gestione dei rifiuti urbani. A piazza Vittorio Emanuele II, all'Esquilino, è stata anche allestita una casa in miniatura dedicata alla raccolta differenziata (“La mia casa fa la differenza”), interamente realizzata con materiali riciclati, per informare i cittadini sulle buone pratiche per conferire separatamente e correttamente i rifiuti.

“Iniziative come queste – ha commentato il Presidente di Ama, Daniele Fortini, in visita presso la struttura di piazza Vittorio – sono fondamentali perché moltissimi romani si sono mobilitati per prendersi cura della propria città, con coscienza e responsabilità, dedicando il proprio tempo libero alla tutela e riqualificazione degli spazi comuni. Ama è stata presente in ogni piazza, al fianco dei tanti volontari, per testimoniare che vogliamo servire al meglio Roma, come nostro compito, ma occorre innanzitutto non sporcare la città e, per mantenerla pulita, serve anche il contributo dei cittadini. Questa bellissima giornata di festa – conclude Fortini – dimostra come sia possibile cambiare la città con l’impegno di tutti”.

Ama ha messo a disposizione personale e attrezzature per coadiuvare i volontari nelle operazioni straordinarie di pulizia, raccolta di rifiuti, sfalcio di erbe infestanti da giardini e aiuole, cancellazione di scritte, rimozione degli adesivi e locandine da cassonetti stradali, pali della luce, muri, ecc. Sono state distribuite scope, ventole, pale, sacchi. Complessivamente, nei quattro siti teatro della manifestazione e nelle vie limitrofe, sono stati presenti circa 35 tra tecnici e operatori, con l'ausilio di vari mezzi (decespugliatori, soffianti, idropulitrici, spazzatrici e mezzi a vasca). Oltre a supportare i cittadini, i dipendenti dell’azienda si sono occupati della cancellazione di scritte e graffiti vandalici e del diserbo meccanico delle erbe infestanti.

Torna a tutti gli eventi

Attenzione! La pagina che state visualizzando è settata come bozza.