Raccolta abiti usati e accessori di abbigliamento

In ogni armadio abbiamo sempre qualcosa, abiti, maglie, scarpe che non metteremo mai più. Intanto i figli crescono e non ci sono cuginetti a cui passare gli abiti ormai troppo piccoli.

Come ci liberiamo di armadi e cassetti troppo pieni? Possiamo contribuire a ridurre lo spreco e aumentare la raccolta differenziata anche con i vestiti?

Gli abiti usati e gli accessori di abbigliamento si possono conferire nei contenitori stradali gialli.

Il Servizio di raccolta è svolto per conto AMA dai Consorzi aggiudicatari di gara pubblica.

Come funziona la raccolta differenziata costituita da "rifiuti di abiti usati ed accessori di abbigliamento" (d.lgs. 152/2006 e s.m.i.)

Successivamente alla raccolta gli abiti e gli accessori (scarpe, borse, cinture) usati vengono trattati e recuperati in impianti autorizzati previa igienizzazione e quindi avviati a:

  • commercializzazione e vendita dei capi in buone condizioni
  • recupero di materia (pezzame, lati, imbottiture, pellami, ecc.)
  • smaltimento in impianti autorizzati dei rifiuti non recuperabili

 

 

torna all'inizio del contenuto