Spurgo fognature

Il servizio di spurgo e di pulizia dei pozzetti, delle fosse settiche e della rete fognaria è svolto da AMA con personale qualificato munito di tutta la necessaria attrezzatura atta allo svolgimento del lavoro, nel rispetto delle vigenti norme di antinfortunistica (tute, mascherine ecc.).

 

Il servizio prevede 

  • apertura e chiusura dei tombini, chiusini o lapidi;
  • svuotamento e pulizia con Canal-Jet dei pozzetti e/o della fossa settica;
  • prosciugamento dei vani allagati per la fuoriuscita di liquami e/o di liquidi;
  • disostruzione e pulizia di colonne e condutture;
  • lavaggio e disinfezione del suolo circostante ogni pozzetto e/o della fossa settica e del percorso della tubazione con prodotti autorizzati e registrati dal Ministero della Sanità
  • trasporto dei liquami aspirati ad impianto autorizzato per le previste operazione di depurazione (autorizzazione al trasporto rifiuti: RM822/O del 17/07/2002);
  • smaltimento dei liquami aspirati (redazione del formulario ai sensi del D.Lgs. 22/97 e s.m.i.).

Gli interventi sono eseguiti da personale qualificato munito di tutta la necessaria attrezzatura atta allo svolgimento del lavoro, nel rispetto delle vigenti norme di antinfortunistica (tute, mascherine ecc.).

Per informazioni e costi del servizio: Linea Verde Ama 800 867 035

Orari del servizio

Il servizio spurgo può essere richiesto a Linea Verde AMA 800 867 035 in orario diurno e ai numeri 0651693339/40 in orario notturno e/o festivo. Il servizio spurgo, per chiamata ordinaria, sarà reso entro 24 ore, previo appuntamento con il cittadino (dal lunedì al sabato dalle ore 7.00 alle ore 17.00 per il periodo ottobre-marzo compresi, e dalle 7.00 alle 19.00 per il periodo aprile-settembre compresi). Il servizio spurgo, per chiamata di pronto intervento, sarà reso entro le 2 ore dalla registrazione della richiesta di servizio, in qualsiasi ora del giorno e della notte per tutti i giorni dell’anno.

Modalità di pagamento

Il cittadino, a servizio effettuato, dovrà effettuare il pagamento con denaro contante e riceverà dall’operatore un buono lavoro. Qualora venissero prelevati liquami e fanghi il cittadino riceverà anche una delle copie del F.I.R. (Formulario di Identificazione Rifiuto), che firmerà per ricevuta. Le altre copie accompagneranno il rifiuto fino all’impianto di trattamento e recupero. Il cittadino riceverà a rifiuto conferito, per mezzo del servizio postale, copia del medesimo FIR, con il timbro dell’impianto di trattamento e recupero insieme alla fattura emessa entro fine mese dall’effettuazione del servizio. Modalità di pagamento diverse dal pagamento in contanti devono essere preventivamente concordate.

torna all'inizio del contenuto