Non buttare le sigaretta a terra, fai male anche alla città

Impegnarsi per eliminare i mozziconi di sigaretta dalle strade è un grande segnale di civiltà e di educazione. Per incentivare i fumatori a non buttare le cicche per terra, AMA ha realizzato i primi 30.000 mozzichini, realizzati interamente con materiale riciclato, tascabili con chiusura ermetica e dotati di attacco per cintura. Ciascun posacenere tascabile può contenere fino a sei mozziconi di sigaretta.
I “mozzichini” vengono distribuiti nei 14 centri di raccolta Ama (per i rifiuti particolari e ingombranti), presso i 3 Sportelli della Tariffa Rifiuti aperti al pubblico, e durante gli appuntamenti mensili con la campagna Ama-Tgr Lazio “Il tuo quartiere non è una discarica”. Ulteriori canali di distribuzione sono poi i 10 Punti di Informazione Turistica, i 19 Uffici Relazioni con il Pubblico (URP) dei Municipi e del Dipartimento Ambiente di Roma Capitale e le 40 Biblioteche Comunali. Nelle prossime settimane saranno distribuiti anche nelle manifestazioni e gli eventi patrocinati da AMA e nelle iniziative con i volontari di Retake.

All’interno dei posacenere tascabili è contenuto un tagliandino informativo in cui viene spiegata l’incidenza negativa dei mozziconi abbandonati per strada sull’ambiente e sul decoro urbano. Si tratta infatti di rifiuti che, a causa delle sostanze chimiche inquinanti che contengono al loro interno, impiegano molto tempo a degradarsi. Va poi ricordato che le cicche di sigaretta sono particolarmente difficili da rimuovere perché tendono ad incastrarsi, ad esempio, negli angoli più stretti dei marciapiedi, negli interstizi dei sampietrini e nelle vicinanze di monumenti e fontane. A Roma questi particolari rifiuti vengono rimossi dal suolo attraverso il servizio di pulizia globale, che consente di lavare accuratamente i marciapiedi e la strada anche sotto le auto in sosta, e quello mirato, che viene effettuato con una minispazzatrice e riguarda in prevalenza le aree molto frequentate e non raggiungibili dai mezzi più grandi.
Come previsto della legge 221 del 28 dicembre 2015 si tratta di sensibilizzare i cittadini sulle problematiche relative alla salvaguardia ambientale, offrendo ai fumatori un modo per buttare le "cicche" delle sigarette senza rischiare le multe, previste dalla normativa e mantenendo quindi Roma più pulita.

torna all'inizio del contenuto