Modello di organizzazione, gestione e controllo di AMA S.p.A

Il Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231 recante "Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di personalità giuridica" ha introdotto, per la prima volta nel nostro ordinamento, la responsabilità delle Aziende per i reati commessi da loro rappresentanti e dipendenti, che si aggiunge a quella della persona fisica che ha realizzato materialmente il fatto illecito. La norma ha disciplinato, tra le altre, quale condizione di esenzione per l'Azienda, l'adozione e l'efficace attuazione da parte della stessa di un Modello di organizzazione, gestione e controllo idoneo a prevenire i reati.

Sulla scorta della Legge 190/2012 “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella pubblica amministrazione” è stato approvato il Piano Nazionale Anticorruzione (“P.N.A.”) che. statuisce che "qualora gli enti adottino già modelli di organizzazione e gestione del rischio sulla base del D. Lgs. n. 231 del 2001, nella propria azione di prevenzione della corruzione possono fare perno su essi, ma estendendone l’ambito di applicazione non solo ai reati contro la pubblica amministrazione previsti dal D. Lgs. n. 231 del 2001, ma anche a tutti quelli considerati nella L. n. 190 del 2012". AMA S.p.A. ha ritenuto opportuno sviluppare un approccio d’integrazione tra il proprio Modello ai sensi del D. Lgs. 231/01 e il Piano di Prevenzione della Corruzione.

Con delibera n. 4/2018 il Consiglio di Amministrazione ha approvato l’aggiornamento del Modello.

Chiunque venga a conoscenza di violazioni ai principi del Modello o di ogni altro aspetto potenzialmente rilevante ai fini dell’applicazione del Decreto legislativo 231/01 e/o del Piano di Prevenzione della Corruzione è tenuto a segnalarli prontamente all’Organismo di Vigilanza e/o al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza. Le segnalazioni possono essere fatte inoltrando una mail a organismodivigilanza@amaroma.it e/o a segnalazione.anticorruzione@amaroma.it oppure mediante servizio postale indirizzandole a Organismo di Vigilanza e/o Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza - AMA S.p.A. Via Calderon de la Barca, 87 00142 – Roma.

 

torna all'inizio del contenuto